Bankitalia: Prestiti in calo ai privati e famiglie

 

Bankitalia ha registrato l'ennesimo calo dei prestiti nel mese di aprile sia per quanto concerne le famiglie sia per quanto riguarda le imprese.

“Se vuoi renderti conto del valore del denaro, prova a chiedere un prestito”, Benjamin Franklin, scienziato e politico statunitense del 1700. Il problema è che proprio in questi ultimi anni, sia le imprese che le famiglie italiane, si sono viste impossibilitate, o per questioni economiche proprie o per rifiuto delle banche, a chiedere un prestito per migliorare le proprie situazioni economiche.

A confermare il momento non del tutto positivo dell’Italia è Bankitalia che ha evidenziato come, anche nel mese di aprile, per  famiglie e imprese sono emerse sofferenze bancarie, depositi dei privati e finanziamenti per acquisti d’immobili.

I dati di Bankitalia sui prestiti a famiglie e imprese

La relazione presentata dalla Banca d’Italia riguarda il calo dei prestiti nel mese di aprile sia per quanto concerne le famiglie sia per quanto riguarda le imprese.  Dalla suddetta relazione emerge che, sia nel lungo periodo (1 anno), che nel breve (1 mese), il caso è stato vistoso. Infatti, nel primo caso, si riscontra un calo dell’1% rispetto ad aprile 2013 ed un calo dell’1,1% nel periodo che va da marzo 2014 ad aprile 2014.

Invece, nel secondo caso, rispetto ad un anno fa emerge un calo del 4,4%, mentre in relazione ad un confronto tra il mese di Aprile e Marzo del 2014, il suddetto calo è attorno al 4,3%. In particolare, i prestiti al settore privato, corretti per tener conto delle cartolarizzazioni e degli altri crediti ceduti e cancellati dai bilanci bancari, hanno registrato una contrazione su base annua del 3,1 per cento, contro il -3,3 per cento di marzo.

Depositi dei privati e finanziamenti per acquisti d’immobili

Nella relazione presentata da Bankitalia, oltre alla questione dei prestiti alle famiglie e alle imprese, emerge lo studio su altri due argomenti importanti per il mondo del credito: il primo riguarda le sofferenze bancarie, mentre il secondo interessa i depositi dei privati e finanziamenti per acquisti d’immobili. Per quanto concerne le sofferenze bancarie, dall’ultima relazione, si evince che i valori attuali sono attorno al 22,3%, contro il precedente valore del 23%.

Positivi invece sono i risultati sui depositi, dove continua l’ondata di crescita dei mesi precedenti, con un valore che in termini percentuali che si attesta su un + 1,4%, contro un + 1,6 di di marzo 2014. Infine, rispetto al marzo scorso, nel mese di aprile si è registrato un lieve calo per i tassi di finanziamento per acquisti d’immobili che sono scesi dal 3,70% al  3,63%.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Bankitalia: Prestiti in calo ai privati e famiglie  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento