Chiedere un prestito per sposarsi: come funziona

 

Chiedere un prestito per matrimonio? Si può! Se le spese sono tante e il budget è limitato, è possibile ricorrere ad una forma di finanziamento dedicata all'esigenza.

Chiedere un prestito per sposarsi consente certamente di pianificare in serenità ogni qual passo correlato ad un momento importante quale sia il matrimonio di una coppia. Senza dubbio le spese da sostenere per l’organizzazione della cerimonia e per l’acquisto di fedi e abiti insieme al pranzo per gli invitati e alle foto, contribuiscono al notevolmente incremento del budget all’inizio pianificato. Esistono appositi prestiti dedicati a chi abbia intenzione di sposarsi: vediamoli più da vicino.

Il prestito per matrimonio finalizzato

Il prestito per matrimonio finalizzato viene offerto da un fornitore di servizi convenzionato con un istituto di credito e connesso alla vendita di un prodotto specifico come possono essere le bomboniere o il viaggio di nozze, che viene pagato a rate mensili secondo la pianificazione di un apposito piano di ammortamento.

Il prestito personale per matrimonio

Il prestito personale per matrimonio permette di accorpare più spese con un solo debito, minimizzando i costi d’istruttoria. Offre però un tasso maggiore rispetto al precedentemente citato prestito finalizzato. Generalmente e tranne in casi particolari, la sua concessione non è subordinata alla presentazione di garanzie restrittive.

Come per un qualsiasi finanziamento, l’accettazione di una richiesta relativa ad un prestito personale per matrimonio è normalmente subordinata alla valutazione del livello di reddito del cliente, al rapporto tra reddito e rata di rimborso e alla valutazione dell’affidabilità creditizia del richiedente.

I prestiti Inpdap per matrimonio

Ai dipendenti pubblici è invece riservata la particolarità dei prestiti Inpdap per matrimonio o prestito matrimonio figlio, che consistono nella richiesta di un apposito finanziamento dedicato a venire in aiuto all’esigenza di un proprio congiunto. Permettono di ottenere fino a 15.000 euro per sostenere le spese delle nozze di un figlio, secondo un piano di rimborso quinquennale saldabile a rate mensili con un  importo massimo corrispondente a 1/5 dello stipendio o pensione.

I prestiti Inpdap per matrimonio sono finanziamenti non finalizzati offerti dall’Inpdap esclusivamente ai propri dipendenti, ex dipendenti e pensionati. L’importo viene direttamente erogato sul conto corrente bancario o postale del richiedente oppure, qualora non si disponga di un conto, tramite assegno circolare intestato al richiedente, il quale potrà disporre del capitale nel modo che ritiene opportuno. Il rimborso si potrà effettuare con bollettini postali, RID o cessione del quinto relativa alla propria pensione o al proprio stipendio.

Per ottenere il prestito Inpdap per matrimonio ci si dovrà rivolgere all’Inpdap presentando:

  • un documento attestante il matrimonio;
  • un documento d’identità in corso di validità;
  • l’ultima busta paga;
  • la pensione o il modello OBIS;
  • l’apposito modulo di richiesta finanziamento INPDAP.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Chiedere un prestito per sposarsi: come funziona  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento