Finanziamenti a fondo perduto alle imprese in Lombardia

 

La Camera di Commercio di Monza e Brianza promuove un programma di prestiti a fondo perduto per le imprese della Regione Lombardia

Regione Lombardia: finanziamenti a fondo perduto per giovani imprenditori. Tutti pronti per il segnale di start al 1 Ottobre 2013, data ufficialmente prevista per l’avvio del bando promosso dalla Regione Lombardia in collaborazione con la Camera di Commercio di Monza e Brianza denominato “Voucher ricerca e innovazione e contributi per i processi di brevettazione”, iniziativa a favore dell’erogazione di finanziamenti a fondo perduto alle imprese.

Fra le misure previste, la possibilità per ogni impresa partecipante di ottenere finanziamenti a fondo perduto fino all’importo massimo di 5.000 euro, finanziamenti alle imprese possibili attraverso la formulazione in concessione diretta di contributi.

Ma i prestiti alle nuove imprese in Lombardia, voluti nell’ambito di una nuova considerazione della concezione e concessione dei finanziamenti a fondo perduto date le sempre più crescenti risposte negative delle banche nei confronti delle difficoltà dell’imprenditoria nazionale, sono soggetti a regole ben precise e ben definite: i fondi possono essere concessi esclusivamente a quelle aziende quali siano inserite all’interno di consorzi in qualità di partner oppure impegnate in operazioni di coordinamento di progetti comunitari.

Il voucher B

Le particolarità di questi prestiti a fondo perduto fanno parte del cosiddetto voucher B del programma, che si occupa di elencare rigorosamente tutte le possibili attività finanziabili.

Fra queste figurano l’accurata analisi delle competenze imprenditoriali, la corretta redazione della proposta tecnica, l’accurata predisposizione del budget aziendale in un’ottica progettuale complessiva, la redazione dei capitolati e il consortium agreement.

I contributi dunque, se concessi nel rispetto dei requisiti, devono essere utilizzati in stretta correlazione a queste finalità.

Il workshop alla Camera di Commercio

Un chiaro prospetto esplicativo del Voucher B è stato presentato ed illustrato nell’ambito di un importante workshop dal titolo “Il progetto Ted: appalti e opportunità commerciali in Serbia, Croazia e Montenegro”, promosso dalla Camera di Commercio di Monza e Brianza in collaborazione con Unioncamere Lombardia e tenutosi nella giornata di Mercoledì 18 Settembre 2013.

Durante l’incontro, sono state inoltre illustrate le nuove procedure previste per l’agevolazione dell’accesso ai fondi IPA, i programmi di sviluppo a favore dell’integrazione dei Paesi dei Balcani nell’Unione Europea attraverso mirate strategie economiche e organizzative.

Questo dato lo stretto rapporto commerciale in termini di esportazioni, prevalentemente appartenenti al settore manifatturiero, della chimica e dei metalli oltre che dell’elettronica, che lega la Brianza e le regioni balcaniche della Croazia, della Serbia e del Montenegro.

Il rapporto con questi Stati si trova attualmente su un valore di crescita pari all’8% rispetto al 2012, aggirandosi nel complesso su una quota attorno ai 23 milioni di euro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Finanziamenti a fondo perduto alle imprese in Lombardia  

Tag

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento