Finanziamenti imprese sud Italia a tasso zero 2014

 

Finanziamenti alle imprese a tasso agevolato: nuovi aiuti per le imprese del Sud che intendano portare avanti progetti di riqualificazione energetica.

Finanziamenti imprese Sud Italia: importanti novità. Con il Decreto del 5 Dicembre 2013, il Ministero dello Sviluppo Economico ha voluto favorire la riduzione dei consumi energetici da parte delle aziende localizzate nel Sud Italia attraverso la concessione di finanziamenti alle imprese a tasso agevolato. Vediamo la notizia nello specifico, che si affianca alle operazioni inerenti erogazioni di finanziamenti a fondo perduto 2014.

 Finanziamenti a tassi agevolati dedicati alle imprese del Sud

Dati i tempi di ristrettezze economiche insieme alla sempre maggiore reticenza delle banche nel concedere finanziamenti, ottenere un prestito necessario al compimento di lavori di ammodernamento e riqualificazione diventa sempre più difficile per le realtà aziendali. Un finanziamento vantaggioso può rappresentare una grande opportunità per le imprese, grazie alla possibilità di disporre di nuovi capitali da investire nella crescita aziendale e per la riduzione dei consumi energetici.

Presa coscienza di queste difficoltà, il Ministero dello Sviluppo Economico ha varato un bando apposito all’erogazione di finanziamenti espressamente dedicati alle imprese del Sud Italia ai fini dell’espletazione, da parte delle stesse, di progetti di riqualificazione energetica.

I finanziamenti alle imprese nel dettaglio

Nello specifico si tratta di finanziamenti alle nuove imprese su un importo pari al 75% dell’investimento, con piano di rimborso decennale a rate semestrali costanti, con scadenza al 31 Maggio e al 30 Novembre di ogni anno. Gli investimenti dovranno prevedere spese ammissibili inferiori ai 3 milioni di euro e superiori a 30.000 euro.

Come ottenere le agevolazioni alle imprese

I finanziamenti alle nuove imprese del Sud potranno essere richiesti esclusivamente da aziende, imprese e società localizzate nelle Regioni Campania, Puglia, Calabria e Sicilia, costituite da almeno 2 anni e iscritte nel Registro delle imprese locali, non in liquidazione volontaria o sottoposte a procedure concorsuali, in regime di contabilità ordinaria.

Saranno invece escluse dalla presentazione della domanda per finanziamenti alle imprese del sud Italia:

  • Imprese che hanno già ricevuto e non rimborsato altre forme di agevolazione;
  • Imprese non in regola con le disposizioni vigenti in materia di normativa del lavoro, urbanistica ed edilizia;
  • Imprese destinatarie, nei 3 anni precedenti la data di presentazione della domanda, di provvedimenti di revoca delle agevolazioni;

Per avere accesso alle agevolazioni previste, le imprese dovranno presentare un programma d’investimento integrato ed esplicitamente finalizzato alla riduzione ed alla razionalizzazione energetica nei processi produttivi.

Risulteranno ammissibili alle agevolazioni, programmi che prevederanno l’ottenimento di una riduzione nominale di almeno il 10% dei consumi energetici. Saranno dunque ammissibili lavori di isolamento termico e razionalizzazione dei sistemi di condizionamento, riscaldamento, illuminazione e alimentazione elettrica.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Finanziamenti imprese sud Italia a tasso zero 2014  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento