Green Economy: finanziamenti alle imprese per 27 miliardi

 

Dal 2007 al 2013 le imprese hanno ricevuto finanziamenti per la ecosostenibilità per 27 miliardi.

Finanziamenti per la Green Economy: nel periodo compreso tra il 2007 e il 2013, ammonta in totale a 27 miliardi l’esborso concesso dalle banche italiane in favore della nuova e crescente economia verde. I dati emergono dai rapporti conclusivi della quarta edizione del forum ABI “Green Economy 2014 – Sostenibilità ambientale, risparmio energetico e finanza green”, kermesse svoltasi di recente a Roma, in collaborazione con ABI Energia, Competence center ABI Lab su Energia e Ambiente. Vediamo di cosa si tratta.

I dati del Forum Abi

La kermesse organizzata dall’ABI dunque, consistente in due giorni di stretto confronto tra banche, imprese e istituzioni, ha permesso di fare il punto della situazione in merito al futuro, agli investimenti e anche alle possibili problematiche d’ostacolo allo sviluppo della green economy in Italia.

Negli ultimi anni, in controtendenza con l’andamento economico globale, il settore delle rinnovabili e dell’efficienza energetica ha realizzato i suoi maggiori investimenti proprio nel nostro paese. L’ultima indagine condotta dall’Osservatorio ABI Lab “Banche e green economy” infatti, ha decretato, nel periodo compreso tra gli anni 2007-2013, un’impegno di finanziamento da parte degli istituti di credito per circa 27 miliardi di euro.

I contro

Tuttavia esiste un contro: nel 2013 infatti, si è registrata una diminuzione a riguardo del numero di impiantistica verde realizzata. Questo a causa della riduzione degli incentivi e dei finanziamenti alle imprese, ulteriore controtendenza in contrasto con la spinta di inizio anno alla Green economy attraverso la concessione di prestiti a privati, oltre che per noie e incomprensioni di tipo normativo, questioni a cui l’obiettivo è cercare un rimedio.

La Green Economy per la ripresa del Paese

In ogni caso le energie rinnovabili, l’efficienza energetica, le nuove imprese ecosostenibili, possono essere la chiave della ripresa economica nazionale. Il Forum organizzato dall’ABI ha inoltre contribuito in quanto occasione propizia atta alla sottolineatura di determinati aspetti correlati alla gestione energetica delle banche italiane, queste impegnate nella revisione dei processi interni finalizzati alla riduzione, e se non proprio alla vera e pura eliminazione, dei cosiddetti consumi inutili e alla limitazione e al controllo dell’impatto ambientale delle loro attività.

Gli obiettivi sono mirati all’interno dell’ambito energetico-ambientale, tra cui ad esempio la riduzione dei consumi energetici, delle emissioni inquinanti in atmosfera come la temuta e pericolosa CO2, il risparmio delle risorse energetiche e dell’acqua. Sono emersi anche dati relativi agli interventi di efficienza energetica realizzati tra il 2008 e il 2013: un numero di 253, capaci di generare annualmente un risparmio di energia elettrica pari a 39 milioni di kWh e per 200.000 metri cubi di gas.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Green Economy: finanziamenti alle imprese per 27 miliardi  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento