Il prestito cambializzato: una soluzione per protestati e cattivi pagatori

 

Si tratta di un prestito che riesce a rispondere anche alle esigenze delle categorie più disagiate: protestati, disoccutati, cattivi pagatori, precari.

Il prestito cambializzato è un prestito  garantito dalla firma di cambiali da parte del richiedente e, pur essendo un prestito personale, non viene richiesto il motivo della domanda di finanziamento.
La caratteristica che rende il prestito cambializzato diverso da qualsiasi altra forma di credito è l’affiancamento alla garanzia portata da chi lo richiede di una  cambiale.

Cos’è la cambiale? E’  un titolo esecutivo e come tale, in caso di insolvenza da parte di colui che accende il finanziamento, può essere utilizzato per effettuare un pignoramento dei beni del debitore.
Tale garanzia accessoria determina una buona predisposizione delle banche nei confronti dei soggetti richiedenti.

prestiti cambializzati sono quindi dei finanziamenti in cui le rate sono costituite  da un certo numero di cambiali che devono essere pagate mensilmente allo sportello bancario.

Per le sue caratteristiche si presta ad essere la forma di prestito che viene richiesta per lo più da chi non è riuscito ad ottenere un prestito nella forma tradizionale per i più svariati motivi: dal  protestato al  cattivo pagatore.

I prestiti cambializzati hanno un’ importante caratteristica,  in fase di istruttoria, non prevedono la verifica della banca sull’ eventuale e  precedente situazione debitoria del richiedente, anche se, ciò non toglie, che al momento della richiesta si dovranno  presentare delle garanzie.

I tempi di istruttoria per un prestito cambializzato sono davvero rapidi. Considerando che la fase istruttoria, per i mancati controlli nelle banche dati, è decisamente più snella ,  la delibera  avviene in modo veloce, in alcuni casi addirittura nell’ordine delle 24-48 ore, specie se gli importi richiesti sono di piccola entità. 

 

Cattivi pagatori e protestati

Il prestito cambializzato diventa per un determinato target di richiedenti una vera e propria ancora di salvezza. E’ quindi una strada percorribile da chi è segnalato per l’insolvenza di altre rate o altre problematiche di pagamento delle rate di altri prestiti.
I cattivi pagatori hanno con questo prodotto una valida risorsa per accedere nuovamente al credito, la stessa cosa vale per chi in precedenza è stato protestato.

 

Requisiti 

Il prestito cambializzato può essere richiesto da

-lavoratori dipendenti

-lavoratori autonomi

-dipendenti neo assunti

- disoccupati

I documenti richiesti sono quelli consueti per gli altri tipi di prestito,mentre il disoccupato, in assenza di documenti di reddito, dovrà esibire attestati di proprietà di immobili o la firma di un garante.

I prestiti cambializzati possono essere concessi anche a titolari di contratti di lavoro a tempo determinato, i quali dovranno presentare la firma di un terzo garante o coobbligato.

Caratteristiche del prestito cambializzato

Vediamo ora nel dettaglio le caratteristiche principali del prestito cambializzato:

  • tasso fisso annuo nominale massimo applicabile del 16% e tutte le spese previste per i prestiti personali come oneri assicurativi, imposta di bollo a cui aggiungere le spese di incasso effetto ( cambiale);
  • durata tra i  36 e i 120 mesi,
  • importo compreso tra 1.500 euro e 60.000;
  • età del richiedente compresa tra 18 e 70 anni; tempo massimo di accettazione della richiesta, 8 giorni.

Si può provvedere al pagamento delle rate a mezzo pagamento cambiale presso qualsiasi banca, quindi anche una banca diversa da quella che ha erogato il prestito o presso la quale si è correntista.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
 
 

16 Commenti

  1. michele scrive:

    ma si puo ricevere dal vero un prestito cambializato o e solo per dire e poi non ce possibilita di farli siete fattibile sul serio o e una bufala solo scritta potete rispondermi con seireta come mi presento anche io con serieta e tranqilita nei vostri convronti grazie

 
 

Lascia un commento