Incentivi alle imprese 2014 con nuova Sabatini: ecco cos’è

 

La nuova Sabatini permetterà la crescita della competitività nel sistema produttivo italiano favorendo l'accesso al credito per le PMI.

Finanziamento alle imprese 2014: ecco il nuovo strumento agevolato per la concessione di prestiti alle imprese. Si tratta della nuova Sabatini del Decreto Del Fare, un provvedimento finalizzato all’accrescimento della competitività all’interno del sistema produttivo italiano e mirato a migliorare e favorire il così difficile accesso al credito per le piccole, micro e medie imprese e che si inserisce sul panorama dei prestiti per aprire un’attività commerciale accanto inoltre alle agevolazioni per l‘autoimprenditorialità giovanile e femminile.

Nuova Sabatini: cos’è

La nuova Sabatini rappresenta uno strumento fondamentale apparso sul panorama dei finanziamenti alle imprese grazie al Decreto del Fare, un’ importante forma di agevolazione disponibile per le PMI. Lo strumento è rivolto dunque alle piccole, micro e medie imprese operanti nei più svariati settori produttivi compresi pesca e agricoltura, le quali investano in impiantistica, macchinari, beni strumentali, nuove attrezzature e tecnologie digitali.

La nuova Sabatini prevede la costruzione di un plafond di 2,5 miliardi di euro incrementabili a 5 miliardi tramite convenzioni tra istituti di credito e intermediari finanziari e Mise, Abi e Cdp, che potranno concedere alle Pmi finanziamenti compresi tra 20.000 e 2 milioni di Euro fino al 31 Dicembre 2016, per uno stanziamento complessivo di 191,5 milioni di euro per gli anni 2014-2021.

Il contributo sarà pari all’ammontare degli interessi calcolati secondo un piano di ammortamento a rate semestrali e tasso annuale del 2,75% per un numero di cinque anni, con possibilità di beneficio della garanzia di un fondo centrale con valore fino all’80% del finanziamento richiesto.

Come fare domanda

Per accedere agli incentivi della nuova Sabatini sarà necessario disporre di una casella di posta elettronica certificata attraverso la quale inoltrare l’unica modulistica in forma di dichiarazione-domanda finalizzata alla richiesta del finanziamento e all’accesso al contributo ministeriale.

Nella dichiarazione-domanda, le imprese interessate dovranno attestare il possesso dei requisiti indicati dagli enti accreditati al fine dell’accesso agli incentivi.

La modulistica per la compilazione sarà resa disponibile online entro il 10 marzo 2014 nella sezione denominata Beni Strumentali appartenente al sito www.sviluppoeconomico.gov.it. La domande potrà essere inviata alle autorità competenti a partire dalle ore 9.00 del 31 marzo 2014 fino all’esaurimento dei fondi disponibili e previo adempimento ai tempi dell’istruttoria bancaria, prassi imprescindibile: soltanto dopo lo svolgimento della prassi intermediaria con l’istituto di credito, le imprese interessate potranno inoltrare la domanda per la nuova Sabatini.

Le imprese richiedenti potranno presentare le domande annesse alla richiesta dei finanziamenti e dei contributi, agli istituti di credito e agli intermediari finanziari aderenti alla specifica convenzione stipulata tra il Ministero dello sviluppo economico, l’Abi e la Cassa depositi e prestiti. L’elenco degli enti finanziatori sarà presto reso disponibile sui siti web www.sviluppoeconomico.gov.it e  www.cassaddpp.it.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Incentivi alle imprese 2014 con nuova Sabatini: ecco cos’è  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento