Home » Mutui » News Mutui »

Legge di Stabilità 2013: le detrazioni per il mutuo sulla prima casa

 

Ecco la Legge di Stabilità 2013 che prevede novità sulle detrazioni per il mutuo sulla prima casa. Tutte le azioni dell'ultima riforma voluta dal Governo.

Mutuo e detrazioni sulla prima casa. Dopo il via libera della Camera, il 23 ottobre il testo della Legge di Stabilità 2013 arriverà in Senato per l’ultimo passaggio legislativo.

Imu e mutuo prima casa sono al centro della manovra, che prevede passaggi che riguardano anche gli enti locali, ai quali finalmente arriveranno fondi per pagare i debiti che hanno contratto con i fornitori altri (7,2 miliardi per il 2013), per gli esodati (stanziate risorse per la salvaguardia di 9mila persone), per la Cassa integrazione in deroga.

Mutui prima casa, le novità

Anzitutto, venti milioni di euro sono stati stanziati per il fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa, che copriranno il fondo per gli anni 2014-2015.

Si allarga la platea dei destinatari del fondo di solidarietà: le agevolazioni saranno destinate prioritariamente a giovani coppie o monogenitoriali con figli minori, a giovani precari, a famiglie con disabili. Le misure si vanno a sommare a quelle già previste per le giovani coppie, ma riguardo le famiglie numerose il Governo promette attenzione anche per esse.

Cambiano le detrazioni degli interessi del mutuo

Imu e mutuo prima casa andranno anche in favore delle famiglie, così come è accaduto per precedenti misure come il Piano casa 2013, ma non lo stesso si può dire per altri punti della legge. Infatti, sono parecchie le detrazioni fiscali che subiranno un taglio lineare dell’1%, scendendo dal 19% al 18% già per l’attuale periodo di imposta, dunque per la dichiarazione dei redditi che faremo nel 2014 in merito appunto a questo 2013, che poi scenderanno per l’anno seguente al 17%: tra di esse ci sono le detrazioni fiscali sugli interessi del mutuo casa.

Imu: come cambia la tassazione sulla casa

La Legge di Stabilità 2013 che cambia le detrazioni fiscali mutui, conferma la cancellazione della prima rata dell’Imu per la prima casa, Iacp e cooperative edilizie a proprietà indivisa, terreni agricoli e fabbricati rurali. Le aliquote e le eventuali detrazioni dell’imposta per la seconda rata dovranno essere pubblicate sul sito di ciascun Comune entro il 9 dicembre 2013.

Per quest’anno, sulla seconda rata dell’Imu prima casa, che si dovrebbe pagare a dicembre, il governo ha assicurato che le risorse mancanti non verranno da nuove tasse. Ma per avere la certezza che effettivamente a dicembre l’Imu non si paghi, bisognerà aspettare la Legge di Stabilità e vedere se verrà confermato l’accordo politico che prevedeva l’abrogazione in toto per il 2013.

Con il provvedimento viene assicurato anche il rimborso di circa 2,5 miliardi di euro ai Comuni per compensare il minor gettito legato all’Imu non riscossa.

Affitti, calano le tasse per i proprietari e arrivano più tutele per gli affittuari

Affittare la propria casa converrà di più e sarà più agevole, secondo la Legge di Stabilità 2013: è stata infatti confermata la riduzione dal 19% al 15% dell’aliquota della cedolare secca per i contratti a canone concordato.

Più tutele per affittuari e proprietari con l’aumento a 50 milioni di euro per ciascuno degli anni 2014 e 2015 del fondo affitti. Inoltre, agli inquilini morosi incolpevoli vengono destinati 20 milioni per ciascun anno 2014-2015. I prefetti potranno adottare misure di graduazione programmata per l’esecuzione degli sfratti.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Legge di Stabilità 2013: le detrazioni per il mutuo sulla prima casa  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Giornalista content editor esperta di seo e specializzata in economia, cronaca interna e cronaca estera. Insegno comunicazione e giornalismo

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento