Natale: come decorare casa risparmiando sulla bolletta

 

Come fare affinchè il mese più "luminoso" dell'anno non rischi di diventare una batosta per la bolletta dell'energia? Qualche consiglio

Guerra agli sprechi anche a Natale. Come avere una casa addobbata per le feste senza pesare sulla bolletta dell’energia elettrica?
Il Natale che ci prepariamo a vivere sarà molto particolare poichè la crisi economica in atto ci spinge a viverlo all’insegna del risparmio. Che il nostro reddito mensile ci faccia rientrare in quella fetta di popolazione a rischio povertà o meno, saremo comunque spinti all’ austerity e al contenimento delle spese. Ma in tempi di spending review si può rinunciare proprio a tutto ma non alle luci di Natale che non solo caratterizzano il periodo ma mettono anche tanta allegria.

Come fare affinchè il mese più “luminoso” dell’anno non rischi di diventare una batosta per la bolletta dell’energia? Pericolo più che concreto se si pensa che Greenpace ha stimato che l’energia utilizzata per le luminarie di Natale potrebbe essere sufficiente per illuminare, nell’ora di punta, una città da un milione di abitanti. In Italia saranno 57 milioni quelli che accenderanno nelle proprie case l’albero illuminato e se aggiungiamo anche tutti quelli che verranno accesi nei luoghi pubblici e le luminarie che decoreranno le strade di paesi e città, il gioco è fatto e lo spreco assicurato. Con un notevole problema anche di inquinamento ambientale.

Ma risparmiare è possibile senza rinunciare alla gioia delle luci colorate. Vediamo come è possibile con qualche semplice ma efficace consiglio:

  • Il primo suggerimento può quasi sembrare un’ovvietà ma in realtà non lo è. Spegnete le luci quando non ci siete. Avere l’albero illuminato mentre non siete in casa o, peggio ancora, nelle ore notturne dedicate al riposo, non solo è pericoloso ma costituisce anche un inutile spreco di energia. Meglio a questo punto accendere le luci dell’albero solo quando siete in casa, così da godervi anche meglio l’atmosfera gioiosa che dona all’ambiente. Il massimo sarebbe acquistare le lucine provviste di timer così da programmare l’accensione dell’albero automaticamente al vostro rientro.
  • Punto due. Buttiamo le vecchie luci e sostituiamole con prodotti moderni a led. Costano di più, è vero, ma il risparmio reale sarà tangibile dopo l’Epifania, quando arriverà la prima bolletta dell’energia. Inoltre, se considerate che l’efficienza luminosa delle vecchie luci ad incandescenza è pari solo a circa 1,5% di quello che consumano, vi viene proprio voglia di sostituirle con le nuove luci a led che in commercio si possono trovare di ogni forma e colore. In questo senso va anche la scelta di molti comuni italiani che hanno dichiarato guerra allo spreco energetico deliberando di utilizzare esclusivamente luci a led per illuminare i luoghi pubblici. L’intera città di Gubbio e molti quartieri di Milano sono capofila dell’iniziativa.
  • Il prossimo consiglio riguarda, invece, le luci da esterno. Una delle novità del Natale 2012 consiste nelle luci solari che non si azionano mediante energia elettrica ma attraverso piccoli pannelli fotovoltaici che incamerano durante il giorno l’energia solare e appena cala il buio illuminano in base a quanto hanno incamerato. Anche di questa tipologia esistono sia luci fisse che ad intermittenza ed hanno un’autonomia, a piena carica, di circa otto o dieci ore.
  • Soluzione estrema ma non per questo penalizzante per l’atmosfera di Natale potrebbe essere quella di eliminare totalmente le luci dall’albero. Ormai tutte le riviste più accreditate specializzate in arredamento propongono soluzioni decorative di alberi, rigorosamente ecologici, cangianti e riflettenti ma senza l’utilizzo di luci artificiali. E ormai anche nel negozio dietro casa è possibile acquistare decorazioni di questo tipo a prezzi assolutamente accessibili per tutte le tasche. Una soluzione diversa per avere un albero di Natale glamour che ci aiuti a risparmiare e faccia, al tempo stesso, bene all’ambiente.

Buon Natale di risparmio energetico a tutti!

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Natale: come decorare casa risparmiando sulla bolletta  

Tag

Articoli simili

Autore

La redazione di opinionZine è composta da professionisti, giornalisti e blogger specializzati nei settori di competenza.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento