Prestiti agevolati Sardegna post alluvione

 

Nuovi prestiti agevolati 2014 rivolti alla popolazione sarda in seguito all'alluvione dello scorso novembre. Ecco come richiederli e come funzionano.

Con i prestiti personali agevolati, in Sardegna proseguono le manifestazioni di solidarietà da parte dello Stato, di istituti di credito e società finanziarie, nei confronti della popolazione sarda, che ricordiamo fu colpita lo scorso Novembre 2013 da una terribile e distruttiva alluvione, attraverso apposite misure e manovre finanziarie a sostegno delle famiglie interessate.

Si tratta del proseguo della prima azione inerente prestiti a tassi agevolati e procedure di sospensione mutuo, in particolare per il discorso concernente e che riguarda l’ambito dei prestiti post alluvione.

I provvedimenti dello Stato

Prestiti agevolati nel 2014 dunque per i cittadini sardi colpiti duramente dall’alluvione del 18 e del 19 Novembre 2013, un cataclisma che ha portato alla Regione Sardegna un numero impressionante di danni subiti da persone, cose, abitazioni, locali e uffici commerciali, per un ammontare di svariati e incalcolabili milioni di euro, oltre all’impossibilità, per tanta gente, di poter riprendere l’attività lavorativa necessaria e fondamentale al proprio sostentamento.

Già con la pubblicazione del tempestivo decreto del 30 novembre 2013, lo Stato concesse ai residenti delle zone colpite la sospensione dei pagamenti tributari, che altrimenti sarebbero scaduti proprio nel periodo di criticità cioè quello compreso tra il 18 novembre e il 20 dicembre 2013. Il decreto specificava inoltre la posticipazione dei suddetti pagamenti, effettuabile tra il 24 gennaio ed il 17 febbraio 2014, senza l’applicazione di ingiunzioni o penalità di mora.

I prestiti agevolati

Proprio per venire incontro a chi, a causa naturalmente del triste disastro ambientale occorso, si sia trovato di fronte all’impossibilità di pagamento dei tributi con conseguenti difficoltà e accumulazione di una serie di pagamenti necessariamente dovuti, lo Stato ha istituito un apposito finanziamento, rimborsabile in una tempistica di due anni, la cui finalità è, come detto, mettere a disposizione della popolazione alluvionata residente in Sardegna quei mezzi finanziari utili ad affrontare il pagamento delle scadenze dovute.

Per cui, i cittadini sardi interessati, ai fini dell’ottenimento del prestito dovranno necessariamente collegarsi al sito web ufficiale dell’Agenzia delle Entrate e, tramite l’utilizzo di un apposito software specifico e dedicato all’argomento, compilare e trasmettere in maniera telematica la richiesta del suddetto finanziamento, da redarre su apposito modello, all’autorità competente.

Una volta inviata in maniera corretta la suddetta richiesta, il cittadino richiedente dovrà recarsi personalmente presso gli istituti indicati e predisposti all’erogazione delle somme in prestito, presentando la copia cartacea del modello inviato via internet attraverso il sito dell’Agenzia delle Entrate insieme a un’autocertificazione inerente e certificante l’effettivo e reale ammontare dei danni subiti a causa dell’alluvione del Novembre 2013.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestiti agevolati Sardegna post alluvione  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento