Prestiti Finalizzati: caratteristiche e funzionamento

 

I prestiti finalizzati sono un ottimo prodotto finanziario, molto utilizzato per l' acquisto di beni e servizi di un certo valore economico.Ecco come funzionano.

Un prestito finalizzato è una delle forme di credito al consumo che un istituto di credito può concedere a privati e imprese. La particolarità del prestito finalizzato è che si richiede direttamente presso un punto vendita di beni o servizi ed è un prestito strettamente legato all’acquisto che si effettua.

Quando si richiede un prestito finalizzato non si ottiene una somma di denaro dalla banca ma, invece di pagare in contanti al momento dell’acquisto, si paga a rate il prezzo di quello che si vuole acquistare (infatti, il denaro erogato dalla finanziaria non viene accreditato sul conto del  cliente ma alla società che vende il bene o il servizio per cui si richiede il finanziamento). Se ad esempio stiamo acquistando dei mobili,sarà il negozio di arredamento a proporre la soluzione a rate, ad istruire la pratica raccogliendo i dati necessari e, in caso di accettazione, a ricevere l’ importo per cui si è richiesto il finanziamento. Al cliente non resterà che ritirare il bene ( i mobili in questo caso) e pagarlo a rate.

Caratteristiche di un prestito finalizzato

Ricapitoliamo di seguito quelle che sono le caratteristiche principali di un prestito finalizzato, scoprendo così le differenze con un prestito personale:

  • l’erogazione dell’importo finanziato avviene a  favore dell’esercente che vende il bene o servizio (convenzionato);
  • il prestito finalizzato è legato ad un bene o ad un servizio del quale l’istituto di credito è a conoscenza e del quale la banca raccoglie i dati. A seguito dell’ erogazione il cliente non può decidere di ritirare la liquidità anziché il bene o di cambiare il bene oggetto del finanziamento;
  • i tempi di lavorazione di un prestito finalizzato sono in linea di massima più rapidi di quelli previsti per altri prodotti finanziari, iter di valutazione più complessi si possono avere solo in caso di finanziamenti di importi molto elevati;
  • il pagamento di quanto finanziato avviene in forma rateale, di solito con cadenza mensile.

 

Prestiti finalizzati e organizzazione della rete vendita

Per quel che concerne i prestiti finalizzati gli erogatori del credito sono le finanziarie operanti a 360 gradi nel settore del credito al consumo, la rete vendita e cioè i canali distributivi sono gli esercenti, ossia i venditori di beni e servizi che offrono  ai propri clienti la possibilità di pagare a rate. Gli esercenti sono legati alle finanziarie da contratti di convenzione. Le finanziarie si fanno molta concorrenza per accaparrarsi i migliori esercenti, cioè quelli in grado di veicolare grossi flussi di erogato. Gli esercenti dal canto loro tendono a convenzionarsi con più istituti finanziari, lavorando maggiormente con quelle che offrono le commissioni più elevate o che concedono più facilmente e più velocemente il credito.

Gli esercenti che utilizzano i prestiti finalizzati sono quelli che vendono beni o servizi di importo abbastanza elevato: mobilifici, concessionari di auto, venditori di elettrodomestici e di apparecchiature informatiche ed elettroniche.

Prestiti finalizzati e trasparenza

Purtroppo a caratterizzare i prestiti finalizzati c’è spesso una sorta di confusione in capo al cliente finale. Spesso colui che acquista beni o servizi con questa forma di finanziamento non ha la percezione esatta di quello che sta facendo. Capita frequentemente infatti, che il cliente creda di poter semplicemente pagare a rate il bene che sta acquistando, ignorando di aver acceso un prestito con un istituto finanziario e senza sapere che alla consegna del bene l’ esercente ha già percepito l’intero importo a pagamento del bene stesso.

 

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento