Prestiti: nuovo modulo Secci e più trasparenza

 

L'informazione sul credito è ora maggiormente trasparente grazie al nuovo modulo Secci della Banca d'Italia: scopriamo di cosa si tratta esattamente.

Da oggi, richiedere prestiti personali diventa maggiormente semplice grazie all’introduzione del modulo Secci, un nuovo modello contenente ogni indicazione essenziale e fondamentale dedicata a chi voglia accingersi a richiedere un prestito.

Vediamo nello specifico di cosa si tratta.

Il nuovo modulo Secci

I finanziamenti sono ora più trasparenti grazie al modulo Secci di Banca d’Italia. Il modulo Secci cos’è? Il modulo Secci per definizione è una nuova emissione burocratica finalizzata all’incremento della trasparenza per il consumatore che voglia chiedere un prestito e che necessiti delle esatte informazioni in tema di costi, tassi e di tutto quello che possa riguardare un contratto di credito al consumo.

In momenti di crisi e difficoltà economiche pressanti, come quelle che purtroppo da diversi anni costringono a continue ristrettezze i cittadini italiani, una domanda di finanziamento può concorrere a divenire un prezioso aiuto per superare un periodo difficile. Ma prestiti, carte di credito revolving, cessioni del quinto, comportano molto spesso oneri nascosti: un’informazione non trasparente, può andare a creare non poche problematiche all’utenza non chiaramente informata.

Per questo motivo, grazie alla nuova guida emessa dalla Banca d’Italia in riferimento al credito al consumo e pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n.24/2014, si è arrivati alla definizione del nuovo modulo Secci, un modello informativo innovativo che gli enti eroganti dovranno obbligatoriamente rilasciare al consumatore prima della firma di un contratto di finanziamento.

Cosa contiene il modulo Secci

Il nuovo modulo Secci, contiene una serie di indicazioni inerentemente:

  • alla tipologia del contratto di prestito;
  • all’importo del credito concesso;
  • alla durata del finanziamento durata e al numero totale delle rate di pagamento;
  • alle informazioni sul bene o sul servizio concesso e al suo prezzo iniziale in caso di credito finalizzato;
  • all’esatto ammontare degli interessi;
  • alle eventuali garanzie;
  • alle possibili conseguenze in caso di recesso o di rimborso anticipato del finanziamento.

Il modulo Secci esplica dunque una sorta di rapporto dettagliato in tema di ogni termine relativo al prestito prescelto, con attenzione particolare al Taeg, il Tasso Annuo Effettivo Globale, e al dettaglio dei costi inclusi e non inclusi, informazioni fondamentali che spesso e volentieri venivano un tempo non chiaramente esplicitate. Alla fine del modulo Secci, sono inoltre riportate informazioni sulla commercializzazione di prodotti a distanza.

Qualora il consumatore, venuto a contatto con il modulo Secci, non ritenesse le informazioni sufficienti, potrà rivolgersi per chiarimenti all’ente erogante, il quale sarà tenuto a garantire assistenza su caratteristiche e condizioni fondamentali del prestito, nonche’ in merito a obblighi e conseguenze relative a un tardo o mancato mancato pagamento delle rate del finanziamento.

Per chi voglia chiedere un prestito dunque, prima della firma del contratto sarà consigliabile richiedere il modulo Secci in modo da poterlo confrontare accanto ad altre proposte e valutare la migliore scelta, per scegliere un prodotto adatto alle proprie esigenze personali anche in considerazione di eventuali imprevisti o di finanziamenti già accesi.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestiti: nuovo modulo Secci e più trasparenza  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento