Prestiti personali per nuove attività: aprire una vineria grazie al prestito d’onore

 

Lanciarsi nell'apertura di una nuova attività come una vineria si può, grazie all'aiuto dei prestiti personali, in particolare del prestito d'onore.

Sembra un paradosso ma in tempo di crisi l’idea di mettersi in proprio e aprire una nuova attività sfiora sempre più persone, soprattutto chi si è visto privare improvvisamente del posto di lavoro o chi non riesce a trovarne uno, per così dare una nuova redditizia svolta alla propria vita.

In particolare, negli ultimi anni si sono fatte strada le aperture di locali particolari come enoteche e vinerie, che un po’ in tutti i maggiori capoluoghi italiani hanno visto una vera e propria moltiplicazione passando da rare attività di elite a luoghi rappresentativi di un vero e proprio trend sempre più attuale.

Certamente in tempi di difficoltà economiche reperire una buona base di liquidità al fine di avviare un’impresa può sembrare un ostacolo insormontabile. Il mercato finanziario però, viene incontro a chi ha nuove idee proponendo offerte ad hoc in tema di prestiti personali e finanziamenti per le nuove imprese.

Chi volesse dunque lanciarsi nell’avvio dell’apertura di un trendissimo wine bar,  sarà felice di sapere che la formula del prestito d’onore permetterà di realizzare questo intento senza l’obbligo della necessaria esibizione di particolari garanzie.

Aprire una vineria grazie al prestito d’onore

Il prestito d’onore è infatti una formula di finanziamento specificatamente dedicata al sostegno alla professione, a chi abbia intenzione di aprire nuove attività imprenditoriali.

Rientra nella categoria dei prestiti personali a condizioni vantaggiose dedicati ai giovani con età compresa tra i 18 e i 35 anni  e permette l’erogazione di un finanziamento per il 50% a fondo perduto e per il 50% rimborsabile attraverso un prestito personale a tasso agevolato.

Può essere utilizzato per sostenere le spese di apertura e di avvio della tanto sognata enoteca o vineria di proprietà e prevede un contratto della durata temporale di 5 anni.

Per quanto riguarda gli importi concessi, nel caso di un’enoteca o vineria, il prestito d’onore mette a disposizione di chi lo richiede la cifra di 25.000€ per l’acquisto di arredamenti e attrezzature insieme a ulteriori  5.000 € per le spese di gestione.

I requisiti necessari

Al fine di richiedere un prestito d’onore per aprire una vineria, si dovranno possedere i suddetti requisiti:

  • età anagrafica dai 18 ai 35 anni;
  • residenza in Italia da almeno 6 mesi;
  • essere disoccupati da almeno un giorno al momento della presentazione della domanda;
  • avere l’intenzione di costituire una ditta individuale.

Ci si dovrà inoltre impegnare a non accettare nessun altro contratto lavorativo a tempo indeterminato per così essere in grado di garantire lo sviluppo dell’attività imprenditoriale per cui si è chiesto il finanziamento.

A chi rivolgersi

A riguardo dell’intero ambito dei prestiti personali, la gestione della branca attinente ai prestiti d’onore è affidata all’agenzia Sviluppo Italia e/o i BIC (Business & Innovation Centre).

Un prestito d’onore viene inoltre concesso in seguito all’approvazione di Invitalia, l’Agenzia Nazionale per l’Attrazione d’Investimenti e lo Sviluppo d’Impresa, lo stesso ente incaricato per tutte le operazioni inerenti la verifica della documentazione necessaria alla presentazione della domanda di richiesta del prestito d’onore oltre alla verifica del rispetto dei requisiti necessari all’erogazione del finanziamento.

La tempistica di accettazione/rifiuto della domanda  è di circa 60 giorni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestiti personali per nuove attività: aprire una vineria grazie al prestito d’onore  

Tag

, , ,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento