Prestiti personali per studenti universitari

 

Il prestito d’onore è un prestito agevolato con l’obiettivo di aiutare i giovani. Vediamo insieme i requisiti per poterlo richiedere.

Prestiti universitari l’aiuto ai giovani: crearsi un solido futuro completando gli studi universitari nel nostro paese sta diventando sempre più difficile, le famiglie di ceto medio che hanno figli che studiano fanno sempre più fatica a sostenere le spese scolastiche;  l’OCSE  in una recente indagine  ha reso noti i dati che attestano che l’università italiana è la più cara d’Europa.

Con ben mille euro di costo solo per le rette annuali negli atenei pubblici, si vanno a sommare le spese per libri, vitto, alloggio e materiale didattico di vario tipo, oltre alle spese “ordinarie” che gravano le famiglie di ben 7000 euro per gli studenti lontani dal loro abituale luogo di residenza.

Il mondo finanziario ha preso in carico le difficoltà di molti giovani nel frequentare l’università, difficoltà economiche dovute anche alla crisi che l’Italia sta attraversando ed offre un valido aiuto sotto forma di credito e prestito per completare gli studi, prestiti personali con tassi altamente contenuti, ovvero non più del 5% o del 6%;  le banche in questo senso hanno sviluppato diversi programmi di finanziamento proprio per gli studenti; vediamo quali e con che modalità è possibile ottenere un prestito universitario.

Agevolazioni e tassi molto bassi

I prestiti universitari hanno lo scopo di  finanziare l’iscrizione a corsi di lauree triennali, specialistiche o anche i master; sostenere l’acquisto del materiale didattico e eventuali viaggi di studio oltre che  l’affitto di una casa per gli studenti fuori sede come già abbiamo sottolineato. Questi prestiti personali per studenti universitari sono di gran lunga  più convenienti rispetto ai prestiti tradizionali, con tassi bassi e con un raggio di liquidità che va dai mille fino ai 5 mila euro. Quasi sempre il rimborso della somma erogata viene effettuato in comode rate mensili, a partire dal momento in cui lo studente si laurea.

Alcune banche richiedono come “garanzia” che lo studente sia in perfetta regola con gli esami e che abbia una buona media. Un’altra condizione che le banche spesso fanno presente è l’apertura di un conto bancario presso l’istituto che eroga il prestito universitario. Un valido esempio è l’iniziativa di UniCredit che propone UniCredit Ad Honorem, il prestito d’onore dedicato agli studenti per il finanziamento di corsi universitari presso atenei partner della banca,  alcuni di questi sono: Alma Graduate School, Mip – Politecnico di Milano, università Bocconi di Milano e università di Bologna; il programma di finanziamento è strutturato in un periodo di fruizione per studiare e utilizzare il credito che ha una durata che va da uno a tre anni.

Un ulteriore vantaggio per i giovani studenti

Per il rimborso è stata studiata una soluzione vantaggiosa con la possibile richiesta alla fine degli studi di una agevolazione detta: “periodo di grazia” che da allo studente ancora due anni di tempo prima di iniziare a pagare le rate del rimborso, periodo in cui inoltre non maturano gli interessi; le modalità di richiesta e tutte le procedure per il prestito universitario sono facili e veloci oltre che supportate da personale cortese ed esperto che condurrà lo studente in tutti i passaggi per ottenere il prestito d’onoreE’ bene sapere che il prestito può essere restituito in un arco di tempo che va da uno a quindici anni.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestiti personali per studenti universitari  

Tag

, , , ,

Articoli simili

Autore

Web editor, scrittrice freelance e disegnatrice milanese ma romana d’adozione, ha al suo attivo svariate collaborazioni per siti e personaggi importanti, oltre alla pubblicazione di un libro; significativa esperienza di lavoro in rete e capo amministratore da oltre dieci anni di un portale sull’immaginario collettivo, è un nome noto del web.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento