Prestiti vacanze: relax immediato, il conto a rate

 

In aumento la richiesta di prestiti personali per le vacanze, con Lombardia e Lazio in testa. E gli istituti di credito propongono offerte last minute

Prestiti personali per andare in vacanza. Non solo l’acquisto di auto, moto e arredamenti si avvalgono di un finanziamento; in questi tempi d’estate, tante sono anche le richieste di prestiti personali motivati per viaggi e vacanze. Perché sempre più spesso non si rinuncia al relax di una vacanza. E il conto si paga a rate.

Lombardia in vetta sui prestiti vacanze

Si tratta di una tendenza in crescita, secondo i dati emersi dall’Osservatorio sul credito al consumo condotto da Facile.it in collaborazione con Prestiti.it. Negli ultimi due anni, infatti, gli importi richiesti per i prestiti vacanze sarebbero incrementati del 22%, con un ammontare medio attuale dell’importo richiesto pari a 5.300 euro.

In Italia, la regione con il maggior numero di richieste di prestiti personali per viaggi e vacanze è la Lombardia, marcata a breve distanza da Lazio (rispettivamente veicolando il 22% ed il 17% delle richieste totali); proseguono poi Veneto, Emilia-Romagna e Toscana.

Molto più limitata invece la richiesta di questa tipologia di prestito nelle regioni del sud Italia che in alcune zone diviene quasi nulla.

In vacanza con la cessione del quinto

I prestiti vacanze possono arrivare a coprire fino al cento per cento del viaggio, con importi finanziabili che variano a seconda della banca a cui ci si rivolge; così come il periodo di ammortamento, che di solito è compreso tra i 12 mesi e i 10 anni, fatta salva – come prescritto dalla legge – la facoltà di estinguere anticipatamente e in un’unica soluzione la somma restante.

Chi sceglie di ricorrere ad un prestito, però, pianifica mediamente una restituzione alquanto lunga: 3 anni e mezzo per estinguere il debito e una rata mensile di circa 118 euro.

Per sottoscrivere un contratto è necessario fornire le garanzie previste generalmente per i prestiti personali (ad esempio la busta paga); si può anche stipulare il contratto  con la formula della cessione del quinto dello stipendio o della pensione, il cui ricorso nell’ultimo biennio è incrementato del 10%.

Uomo, single, 38enne circa

E’ l’uomo per lo più a scegliere di ricorre ad un prestito personale per andare in vacanza (75% delle domande). E oltre il 30% del totale richiedenti è single.

Per quanto riguarda invece l’età media, si tratta di una platea oscillante tra i 35 e i 55 anni, con un picco significativo in media attorno ai 38 anni.

Offerta last minute dalle banche

Immediata la reazione da parte di banche e istituti finanziari di fronte ai dati in crescita sulla richiesta di prestiti personali per andare in vacanza. L’Of-Osservatorio finanziario ha confrontato le promozioni lanciate da banche e finanziarie associate ai prestiti personali. Tra le offerte last minute ne segnaliamo alcune:

- “PerTe Prestito In Tasca” di Intesa Sanpaolo, che in realtà è una linea di credito su conto corrente da accordare in filiale, per attivare più finanziamenti allo stesso tempo senza oltrepassare il plafond stabilito iniziale (massimo 5.000 euro).

- BancoPosta quest’estate mette in promozione il prestito “Prontissimo BancoPosta”, con un tasso annuo nominale dell’11,75%, su un importo finanziabile di 5.000 euro e la possibilità di prestiti personali senza conto corrente.

- “Presta Estate” è il prestito estivo di Banca Popolare di Milano che offre importi finanziabili fino a 20mila euro e un tasso fisso molto conveniente (7,90%) per le richieste pervenute entro il 29 agosto.

- “Prestito LibeRata” di Compass, la società del Gruppo Mediobanca, consente di richiedere da 5.000 a 30.000 euro da rimborsare fino a 84 mesi a condizioni molto agevolate e con il vantaggio di disporre di una rata gratis all’anno.

- Anche Findomestic ha messo a punto specifici servizi in una duplice direzione: da una parte, ha stretto accordi con le compagnie di navigazione, da Tirrenia a Gnv, e con l’Alitalia, per finanziare l’acquisto di biglietti a tasso zero; dall’altra, ci sono i prestiti personali con o senza finalità ‘dichiarata’: per fare un esempio, 3000 euro con una rata da 97,50 euro al mese per 36 mesi; importo totale dovuto è di 3.510 euro, con la quota per gli interessi pari a 510 euro.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestiti vacanze: relax immediato, il conto a rate  

Tag

, , , ,

Articoli simili

Autore

41 anni, laurea in giurisprudenza. Esperta in comunicazione e relazioni pubbliche, in particolare nello sviluppo strategico e coerente delle attività di comunicazione Corporate e Consumer, gestione diretta delle media relation e media partnership, ideazione e gestione di progetti e campagne d’informazione sociale. Curiosa, esprime le proprie scelte con intrepida avventura, consapevolezza, disciplina e amore profondo, perché ogni istante è sapore e opportunità.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento