Prestito Maxi di Intesa SanPaolo: grandi prestiti per grandi progetti

 

Se è necessario richiedere un prestito per una cifra onerosa, Intesa SanPaolo mette e disposizione dei suoi correntisti Prestito Maxi. Permette di ottenere liquidità per importi fino a 75.000 €

Se è necessario richiedere un prestito per una cifra onerosa, Intesa SanPaolo mette e disposizione dei suoi correntisti Prestito Maxi. Diventa quindi possibile finanziare acquisti e spese superiori ai 30.000 €.

Chi lo propone:

Intesa SanPaolo nasce dalla fusione tra Banca Intesa e SanPaolo IMI ed è il gruppo leader in Italia. Svolge anche un ruolo da protagonista tra le banche dell’eurozona e può vantare una rete internazionale di supporto alle aziende.

Entità del finanziamento:

Prestito Maxi permette di ottenere liquidità per importi che vanno dai 31.000 € ai 75.000 € nella versione chirografaria, e fino ai 300.000 € nella versione pignoratizia. Nel primo caso non è prevista nessuna garanzia reale (pegno o ipoteca) o personale (fideiussione); nel secondo caso, invece, viene nominato a garanzia del prestito un bene mobile o un credito di proprietà del richiedente.

A chi è rivolto:

Prestito Maxi è un prestito personale per i correntisti Intesa SanPaolo, dunque per richiederlo è necessario essere intestatari di un conto presso la banca da almeno un mese. Possono richiedere il prestito lavoratori dipendenti, autonomi o pensionati con un’età compresa tra i 18 e i 75 anni. Gli unici documenti richiesti sono le ultime buste paga e/o dichiarazioni dei redditi. Prestito Maxi è un prestito finalizzato: sarà dunque necessario un giustificativo di spesa a supporto della richiesta.

Come funziona:

Prestito Maxi mantiene le caratteristiche di flessibilità presenti negli altri prestiti di Intesa Sanpaolo. Il finanziamento può durare da 2 a 10 anni mantenendo un TAN fisso al 9,85%. Non sono previste spese per l’istruzione della pratica o per l’incasso delle rate. È possibile rimborsare in anticipo il prestito, anche solo parzialmente, versando un compenso pari all’1% dell’importo rimborsato.

Nella prima rata verrà aggiunto il preammortamento, ovvero gli interessi maturati dalla data di erogazione del prestito fino alla prima rata di ammortamento.

Come richiederlo:

Per richiedere Prestito Maxi basta recarsi in una delle oltre 5.000 filiali Intesa SanPaolo presenti in Italia con la documentazione necessaria. L’esito della pratica verrà comunicato in tempo brevi e la somma finanziata versata direttamente sul conto corrente.

Questa pagina non è una scheda pubblicitaria, ma fa parte di una selezione di prodotti finanziari scelti a insindacabile giudizio della redazione, che trae spunto da informazioni reperibili pubblicamente o fornite direttamente dalle società stesse e in ogni caso non costituisce informazione definitiva per la stipula di contratti. Si invitano gli utenti ad accertare la correttezza dei dati e l’aggiornamento delle informazioni direttamente presso gli sportelli e/o i siti delle rispettive banche o finanziarie.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestito Maxi di Intesa SanPaolo: grandi prestiti per grandi progetti  

Tag

, , ,

Articoli simili

Autore

Laureanda in Comunicazione, Innovazione e Multimedialità presso l’Università di Pavia, coltiva da sempre la passione per tutto ciò che è creativo: dal disegno alla scrittura. Essere autrice di un blog significa mettere le proprie conoscenze ed esperienze a disposizione degli utenti sperando che possano essere utili così come altri blogger sono stati, e continuano ad esserlo per lei.

 
 

1 Commento

  1. michele scrive:

    ma e possibile trova qulche o finaziaria o banca che eroga prestito a chi e scritto in crif come cattivo pagatore ma con un reddito dimostrabile e buono chiarendo no il quinto ma un prestito sia di fiducia e serio con sicurezza inentrambi e al piu rapido che si puo non mi va di predere tempo come non mi va di farlo perdere se ce qualche possibilita mi potete mandare un mesagio ok ripeto no quinto ma prestito anche tra privato a privato senza problemi grazie

 
 

Lascia un commento