Prestito senza garanzie, ecco come ottenerlo

 

Richiedere un prestito senza garanzie è possibile. In questa guida spieghiamo quali sono i metodi e le soluzioni per ottenere finanziamento senza garante.

Ottenere dei prestiti senza garanzie ad una banca è un’avventura lievemente audace. Non è una richiesta semplice perché servono le garanzie richieste da un Istituto di credito per concedere un prestito a un cliente. Le fideiussioni da presentare sono la busta paga del richiedente oppure un garante (un familiare), capace di assicurare la banca nel caso di mancato pagamento. Eppure richiedere un prestito senza garante non è certamente un’impresa impossibile perché, rispettando alcuni requisiti, si può ottenere un prestito di denaro per le proprie necessità. Cambiano i paradigmi economici comprese le esigenze delle persone, capaci di modificare il mercato del credito. A piccoli passi comprendiamo i diversi metodi.

Prestito d’onore

Il prestito d’onore può essere concesso agli studenti, senza tralasciare i giovani propensi ad aprire un’attività commerciale. È un finanziamento stanziato dalle Istituzioni pubbliche e dall’Unione europea. Il prestito d’onore non ha garanzie perché è un finanziamento con condizioni interessanti. Il 60% del capitale concesso è a fondo perduto mentre il 40% è da restituire con un tasso agevolato. Questo tipo di finanziamento senza garanzie è accordato in tre casi specifici: per creare una microimpresa, per il lavoro autonomo e per il franchising.

Prestito fiduciario

Il prestito fiduciario è rivolto agli studenti al fine di sostenere economicamente la frequenza e il costo degli studi nell’ambito universitario. Questo prestito senza garanzie è dedicato solo agli universitari non beneficiari di borse di studio, intenzionati a svolgere un dottorato di ricerca nell’università italiana oppure un master all’estero dopo il conseguimento della laurea. A questi prestiti è possibile accedere solo se in possesso dei requisiti economici e di merito. Gli importi possono arrivare fino a un massimo di 7.800 euro per gli studenti iscritti all’ultimo anno; 15.600 euro per gli iscritti al penultimo anno; 23.000 per chi frequenta il primo anno di dottorato di ricerca e per chi è al terzultimo anno delle scuole di specializzazione. L’importo massimo assegnato per il master è di 8.500 euro.

Prestito finalizzato

Il finanziamento finalizzato è un prestito senza garanzia, capace di aumentare le vendite nelle catene della grande distribuzione. Quando acquistiamo un elettrodomestico con un finanziamento, la liquidità necessaria non è messa a disposizione dalla finanziaria sul nostro conto corrente, bensì su quello del distributore. Sono molti i negozi a proporre pagamenti rateali sui loro prodotti per incrementare le vendite. Con questa tipologia di prestito non si ottiene liquidità ma beni di consumo. Dal settore alimentare a quello dell’elettronica si sta affermando un nuovo modo di vendere i prodotti, agevolando il cliente. Tutto ciò investe le vendite di piccole entità con importi bassi per minimizzare il rischio. Sono considerati piccoli prestiti senza garanzie, poiché rateizzati per concedere il bene al consumatore senza richiedere la busta paga. È questa la forma di prestito senza garanzie che rappresenta, a pieno titolo, un rischio molto contenuto per le banche e per le finanziarie, grazie all’elevato numero di prestiti di modesto importo richiesti da diverse tipologie di persone.

Prestito cambializzato

Il prestito cambializzato è quello più erogato e più utilizzato. Questo finanziamento rientra nei prestiti senza garanzie, anche se è la cambiale ad assicurare il pagamento della rata. Il prestito cambializzato è una forma storica di acquisto dovuto alla comodità della rateizzazione delle cambiali.

Prestito per disoccupati senza busta paga

È quasi un’utopia richiedere un finanziamento senza garante, mentre è più ragionevole ottenere un prestito proponendo una garanzia anomala come il reddito di un’altra persona, un progetto valido e potenzialmente remunerativo oppure un bene di cui si ha la piena disponibilità. Queste garanzie rientrano nelle categorie di finanziamento senza busta paga o per i disoccupati. Quando una banca decide di concedere un prestito analizza attentamente le garanzie offerte dal richiedente. Se le fideiussioni sono abbastanza elevate diventa molto alta la possibilità di ottenere un prestito senza garanzie, mentre è difficile se non sono opportunamente sufficienti.

È addirittura impossibile ottenere un prestito senza garanzie se il cliente è un cattivo pagatore. La mancanza delle dovute fideiussioni non rende difficile la concessione del prestito ma incide sui costi del finanziamento, sempre sintetizzati dal TAEG (Tasso Annuo Effettivo Globale). Quando riusciamo a ottenere un prestito senza garante è bene valutare l’importo del TAEG, in stretta relazione ai valori medi di mercato stabiliti per i prestiti personali.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Prestito senza garanzie, ecco come ottenerlo  

Tag

, ,

Articoli simili

Autore

Giornalista professionista, ama viaggiare per conoscere le tradizioni culturali, autentica espressione del sapere. Curioso, preciso, attento ai minimi particolari, vuole incontrare persone intelligenti con le quali condividere una sana discussione sui grandi temi della vita. Particolarmente interessato alle questioni sociali, rivolge una costante attenzione alla grande scommessa del XXI secolo: un maggiore incontro tra i popoli per una consapevole condivisione del pianeta. Che può tramutarsi in una grande ricchezza culturale ed economica. Crede nel turismo sostenibile e nella green economy.

 
 

8 Commenti

  1. lina scrive:

    salve, vorrei avere informazioni precisi x prestiti cambializzati xchè quqalcuno dice che si fanno però poi dicono che è una cessione di qauinto grazie attendo una sua risposta

  2. angelocarmelo scrive:

    salve o unprestito in corso neorichiesto un altro ma miestato bociato sono un dipe dente edile cosa poso fare

 
 

Lascia un commento