Sospensione mutuo con Fondo di solidarietà 2013: tempistiche e modalità

 

Modalità e tempistiche per ottenere la sospensione del mutuo: ecco cosa fare prima che si esauriscano i fondi a disposizione.

Sospensione mutuo col Fondo di solidarietà 2013: al ritmo di circa 100 domande al al ritmo di circa 100 domande al giorno, sarebbero già 22 mila le famiglie che tirano un sospiro di sollievo perchè non dovranno più pagare il mutuo per almeno un anno e mezzo. Si calcola che altre 80 mila potrebbero chiedere l’intervento del Fondo, e già si reclama che venga presto rimpinguato con altri finanziamenti.

Il Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa è stato varato all’inizio della crisi economica che stiamo vivendo, ed è pensato per evitare che troppe case finiscano all’asta facendo crollare i prezzi del settore immobiliare. E’ allo stesso tempo un aiuto per le famiglie in difficoltà, che infatti hanno risposto prontamente alla mano tesa sui mutui.

La procedura per richiedere la sospensione mutuo col fondo di solidarietà 2013 è semplice e veloce. La difficoltà sta nell’avere i requisiti richiesti, molto selettivi.

Chi può richiedere la sospensione del mutuo

Il fondo può essere richiesto dai titolari di un mutuo contratto per l’acquisto della prima casa che dimostrano di trovarsi in situazioni di temporanea difficoltà, destinate ad incidere negativamente sul reddito complessivo del nucleo familiare.

Il mutuo di cui si richiede la sospensione deve esser attivo da almeno un anno e non superare i 250 mila euro, e presentare altre condizioni particolari.
Il reddito Isee della famiglia non può superare i 30 mila euro annui. 

Quando può essedere presentata la domanda

La richiesta può essere fatta nei soli casi di:

-cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo indeterminato;
-cessazione del rapporto di lavoro subordinato a tempo determinato;
- cessazione dei rapporti di lavoro parasubordinato, o di rappresentanza commerciale o di agenzia;
- morte o riconoscimento di grave handicap ovvero di invalidità civile non inferiore all’80%.

Quanto dura la sospensione

La sospensione dura fino a 18 mesi, poi si riprende a pagare il mutuo e si recuperano le rate sospese che vengono “spalmate” sull’intera durata del mutuo.

A chi presentare la domanda per la sospensione del mutuo

La domanda va presentata alla banca che ha erogato il finanziamento, che gira la richiesta al Consap, la concessionaria che gestisce il fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa.

Quali documenti occorre presentare

E’ necessario presentare: il modulo di richiesta, la carta di identità, la certificazione del reddito Isee e, a seconda delal situazione, lettere di licenziamento, copie contratto di lavoro, sentenze giudiziali, certificati Asl.

La tempistica

Un totale di due mesi. Perchè entro massimo un mese dalla domanda, la Consap tramite la banca fa sapere se la richiesta è accettata o respinta. Se la domanda di sospensione mutuo fondo solidarietà 2013 è accolta, entro 30 giorni la sospensione diventa effettiva e non si devono più pagare le rate per massimo 18 mesi.

Si può presentare la domanda fino a quando non si esauriscono i finanziamenti, ovvero a breve. Infatti il Fondo di solidarietà per i mutui per l’acquisto della prima casa quest’anno è stato “aperto” ad aprile, e ad oggi restano a disposizione circa 10 milioni di euro. Che potrebbero non bastare per tutte le domande. Del tema si sta discutendo in questi giorni al Tavolo tecnico istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Ma ancora nulla di ufficiale è stato deciso, e non si sa se il fondo di solidarietà 2013 sarà effettivamente rimpinguato. Quindi: fate presto a presentare la domanda.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Sospensione mutuo con Fondo di solidarietà 2013: tempistiche e modalità  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Giornalista content editor esperta di seo e specializzata in economia, cronaca interna e cronaca estera. Insegno comunicazione e giornalismo

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento