Home » Mutui »

Surroga del mutuo: il trend dell’estate 2014

 

Boom delle richieste di surroga in seguito al decremento dei tassi d'interesse. Andiamo a conoscere insieme tutte le novità della surroga del mutuo.

La surroga del mutuo, conosciuta anche come  portabilità del mutuo è una procedura introdotta in Italia non troppi anni fa  con la legge n. 40/2007, nota anche come Legge Bersani dal nome del suo promotore. Grazie all’introduzione della surroga del mutuo, viene data la possibilità a tutti i cittadini i quali ne sentano la necessità,  di trasferire a costo zero il proprio mutuo da un istituto bancario ad un altro che propone condizioni più favorevoli.

La surroga del mutuo, in buona sostanza, si presta a   modificare i parametri del mutuo in essere senza variare il debito residuo, e, soprattutto,  senza costi aggiuntivi per il cliente mutuatario.  E’ facile intuire che quando si parla di surroga del mutuo, si tratta di un prodotto rivoluzionario in quanto permette la sostituzione del  mutuo esistente con uno nuovo e più vantaggioso in modo  facile e conveniente, e a tutto vantaggio delle famiglie che possono ridurre i costi delle rate e degli interessi.

La surroga del mutuo, quando richiederla

Quando conviene richiedere la surroga del mutuo? Sicuramente una volta individuata un’offerta conveniente rispetto al mutuo in essere. Bisogna quindi armarsi di pazienza e cercare e informarsi, presso le filiali delle banche e on line, alla ricerca di una proposta economicamente valida e vantaggiosa. Nella propria  personale ricerca bisogna tener ben presente che è solo quando le condizioni di mercato lo consentono che le banche possono proporre mutui a condizioni più vantaggiose  rispetto a quelle  che sono state presentate in precedenza.

Surroga del mutuo 2014

Estate 2014: i tassi di interesse calano, boom di surroghe!

I primi cinque mesi del 2014 hanno visto un forte decremento dei tassi di interesse sui mutui. Ciò, come ci si poteva aspettare, ha comportato un vero e proprio boom delle surroghe. I dati parlano chiaro: le erogazioni di mutuo per surroga sono aumentate  di più del doppio rispetto all’estate 2013, si è passati infatti dal 6% al 18,8%.

Quella della surroga del mutuo diventa così la scelta di tendenza dell’estate, i mutui nonostante il periodo di vacanza non conoscono crisi anzi, vivono una netta ripresa. Bisogna tener presente un dato di fatto: i mutui sono uno dei prodotti più convenienti sul mercato finanziario, di sicuro più convenienti dei prestiti personali, per quel che concerne i tassi. In un mercato del credito ai privati che vive una profonda crisi quindi, un segnale favorevole arriva dai mutui.

La procedura da seguire per la surroga del mutuo

Per dare inizio alla pratica della surroga del mutuo è ovviamente necessario che il cliente mutuatario si rechi presso la nuova banca per comunicare la propria decisione. La banca scelta provvederà a  prendere accordi con il precedente istituto di credito per avviare l’operazione di surroga del mutuo. Il vecchio istituto di credito è obbligato ad accettare la richiesta di surroga da parte del cliente mutuatario, mentre l’istituto di credito subentrante non ha nessun obbligo di concedere il mutuo di surroga. Ogni istituto bancario valuta caso per caso la possibilità di offrire la portabilità del mutuo.

Gli istituti di credito hanno maggiore convenienza a proporre una sostituzione anziché una surroga, e potrebbero , per tale motivo offrire la sostituzione del mutuo: un prodotto che prevede l’  estinzione del mutuo precedente e la stipula ex novo di un mutuo. Come è agevole intuire, tale operazione prevede  l’iscrizione  di una nuova  ipoteca con l’inevitabile conseguenza di costi decisamente maggiori rispetto a quelli della surroga del mutuo.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento