Vacanze a rate, aumentano i prestiti per partire

 

Cresce ancora il numero di italiani che sceglie la vacanza a rate, chiedendo un prestito pur di portare la famiglia in ferie.

Vacanze a rate: sta arrivando l’ora delle tanto attese vacanze estive e la pressante e continua morsa della crisi, che da anni stringe il paese, non sembra mettere un freno alla voglia delle adorate ferie annuali: cresce ancora infatti, il numero di italiani che pur di portare la propria famiglia in vacanza sceglie di chiedere un prestito da dedicare esclusivamente a questa finalità. Sono queste le conclusioni emerse da una recente indagine portata avanti dal comparatore Facile.it. Vediamo i dati nello specifico.

Sempre più prestiti per andare in vacanza

Vacanze rateizzate dunque per gli Italiani: secondo quanto evidenziato da un’indagine dell’Osservatorio sul Credito al Consumo condotta dal comparatore Facile.it in collaborazione con il sito Prestiti.it, sono cresciuti del 22% negli ultimi due anni gli importi richiesti dagli italiani al fine dell’ottenimento di appositi prestiti per vacanze, per un incremento totale che va dai 4.100 euro del 2012 ai 5.300 euro di oggi, all’analisi di richieste inoltrate fino al 31 Maggio 2014 agli istituti di credito, che da diversi anni ormai propongono tra le loro offerte anche la formula dei prestiti vacanze.

I dati nello specifico

Dalle statistiche emerge anchè l‘età media di chi richiede prestiti per vacanze. Si tratta di individui mediamente più giovani di chi solitamente si rivolge al credito al consumo, cioè persone di 38 anni contro i 41 anni del consumatore tipo e con stipendio medio di 1.500 euro. Ciò fa pensare che l’intento sia dedicato prevalentemente a un finanziamento per il viaggio di nozze, d’importo non eccessivo e a corto raggio.

Le domande di prestiti vacanze, che vengono chiesti con un piano di ammortamento di tre anni e mezzo per la restituzione del debito, giungono in maggior numero dalle Regioni Lombardia e Lazio, con il 22% e il 17% delle richieste totali, oltre che dalla Liguria, Regione che ha visto particolare richiesta di questa tipologia di finanziamento a partire dall’ultimo semestre del 2014, con un’incidenza dell’1,19% sul totale dei prestiti domandati all’interno del territorio circoscritto.

A livello nazionale su tutto il territorio italiano invece, appare quanto il peso proporzionale dei prestiti vacanze, posto a confronto con il totale del credito al consumo richiesto in Italia, sia in continua crescita ed espansione, cosa che si erà già notata nello scorso 2013. Se due anni fa, nel 2012, le domande corrispondevano allo 0,7% del totale della richiesta di finanziamenti, negli ultimi sei mesi del 2014 queste stesse pratiche di prestito per vacanze rateizzate sono incrementate di un valore pari allo 0,87%, con un aumento senza dubbio capace di delineare un chiaro quadro raffigurante, anche se su piccola base, un notevole trend di crescita pari ad un valore del 24%.

Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...
 
Vacanze a rate, aumentano i prestiti per partire  

Tag

,

Articoli simili

Autore

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, ha iniziato a scrivere tre anni fa mettendosi alla prova per gioco e con curiosità, trasformando pian piano le prerogative iniziali in un interesse e una passione crescente, fino ad arrivare a fare della scrittura una vera e propria attività, per condividere e comunicare quante più informazioni utili e possibili.

 
 

Nessun Commento

Puoi essere il primo a lasciare un commento.

 
 

Lascia un commento